29 gennaio, 2020
2 min read

Salva

Fonte/Disclosures

Pubblicato da:

Aggiungi un argomento agli avvisi via e-mail
Ricevi un’email quando vengono pubblicati nuovi articoli su
Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere un’email quando vengono pubblicati nuovi articoli su .

Iscriviti

AGGIUNTO AGLI AVVISI EMAIL
Ti sei aggiunto con successo agli avvisi. Riceverai un’email quando verranno pubblicati nuovi contenuti.
Clicca qui per gestire gli avvisi e-mail

Ti sei aggiunto con successo ai tuoi avvisi. Riceverai un’email quando verranno pubblicati nuovi contenuti.
Clicca qui per gestire gli avvisi via email
Torna a Healio
Non siamo riusciti a elaborare la tua richiesta. Si prega di riprovare più tardi. Se continui ad avere questo problema, contatta [email protected]
Torna a Healio

Il trattamento per sradicare l’infezione da Helicobacter pylori ha diminuito il rischio di cancro gastrico tra i parenti di primo grado di persone affette dal tumore, secondo i risultati di uno studio randomizzato pubblicato su The New England Journal of Medicine.

“Circa la metà della popolazione mondiale è infettata da questo organismo”, ha detto a Healio Il Ju Choi, MD, PhD, professore nel dipartimento di controllo del cancro e salute della popolazione al National Cancer Center in Corea del Sud. “La maggior parte delle persone infette è stata infettata nell’infanzia e di solito non ha sintomi o segni. Tuttavia, circa il 10%-15% delle persone infettate sviluppa un’ulcera peptica (ulcera duodenale o gastrica), dolore epigastrico o dolore alla fame. L’emorragia dell’ulcera gastrica o duodenale o i sintomi ostruttivi possono svilupparsi in coloro che sperimentano le ulcere gastriche.

“Se una persona viene infettata in età adulta, di solito sviluppa una gastrite acuta, che include dolore epigastrico, nausea, dolore e/o anoressia”, ha aggiunto.

L’infezione da H. pylori è anche un fattore di rischio primario per il cancro gastrico, insieme alla storia familiare di cancro gastrico.

“Un’infezione cronica da H. pylori che dura decenni causa un cambiamento atrofico nella mucosa gastrica, compresa la perdita della struttura ghiandolare della mucosa gastrica, o metaplasia intestinale”, ha detto Choi. “Questo cambiamento della mucosa predispone una persona al cancro gastrico ed è considerato un fattore di rischio costante per lo sviluppo del cancro gastrico.”

Anche se gli studi hanno confermato l’associazione tra H. pylori e cancro gastrico, mancano dati sul fatto che il trattamento dell’infezione diminuisca il rischio di cancro gastrico.

Per questo motivo, Choi e colleghi hanno assegnato in modo casuale 1.838 pazienti con H. pylori e una storia familiare di cancro gastrico in parenti di primo grado alla terapia di eradicazione di H. pylori (n = 917), che consisteva in 30 mg di lansoprazolo, 1.000 mg di amoxicillina e 500 mg di claritromicina presi due volte al giorno per 7 giorni, o placebo (n = 921).

I gruppi avevano caratteristiche di base simili, compresa l’età media (48,8 anni), e la percentuale di uomini (49,9% gruppo di trattamento contro 49,1% gruppo placebo).

Lo sviluppo del cancro gastrico è servito come risultato primario dello studio. Lo sviluppo del cancro gastrico secondo lo stato di eradicazione dell’H. pylori, valutato durante il periodo di follow-up, è servito come risultato secondario.

Dopo un follow-up mediano di 9,2 anni, 10 individui nel gruppo di trattamento e 23 individui nel gruppo placebo hanno sviluppato il cancro gastrico (HR = 0,45; 95% CI, 0,21-0,94).

Tra i 10 partecipanti del gruppo di trattamento che hanno sviluppato il cancro gastrico, cinque avevano H. pylori persistente.

PAGE BREAK

Il cancro gastrico si è sviluppato in cinque dei 608 partecipanti (0,8%) che hanno ottenuto l’eradicazione di H. pylori e in 28 dei 979 partecipanti (2,9%) che avevano un’infezione persistente (HR = 0,27; 95% CI, 0,1-0,7). Trenta hanno sviluppato una malattia di stadio I e tre di stadio II.

Sedici pazienti nel gruppo di trattamento e 18 pazienti nel gruppo placebo sono morti. I ricercatori non hanno osservato alcuna differenza significativa nei tassi di OS tra i gruppi.

Eventi avversi, per lo più lievi, si sono verificati tra il 53% dei partecipanti al gruppo di trattamento e il 19,1% del gruppo placebo. Gli eventi avversi comuni nel gruppo di trattamento includevano alterazione del gusto, nausea, diarrea e dolore addominale.

“Crediamo che le persone che hanno una storia familiare di cancro gastrico dovrebbero essere attivamente testate per H. pylori e trattate se trovate”, ha detto Choi. “Gli attuali rapporti di consenso degli Stati Uniti hanno opinioni contrastanti su questo tema, ma il nostro studio suggerisce chiaramente che l’infezione dovrebbe essere trattata”. – di John DeRosier

Per ulteriori informazioni:

Il Ju Choi, MD, PhD, può essere raggiunto a [email protected]

Disclosures: Choi non riporta alcuna divulgazione finanziaria rilevante. Si prega di consultare lo studio per tutte le rivelazioni finanziarie rilevanti degli altri autori.

Leggi di più su

Aggiungi l’argomento agli avvisi via e-mail
Ricevi un’email quando vengono pubblicati nuovi articoli su
Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere un’email quando vengono pubblicati nuovi articoli su .

Iscriviti

AGGIUNTO AGLI AVVISI EMAIL
Ti sei aggiunto con successo agli avvisi. Riceverai un’email quando verranno pubblicati nuovi contenuti.
Clicca qui per gestire gli avvisi e-mail

Ti sei aggiunto con successo ai tuoi avvisi. Riceverai un’email quando verranno pubblicati nuovi contenuti.
Clicca qui per gestire gli avvisi via email
Torna a Healio
Non siamo riusciti a elaborare la tua richiesta. Si prega di riprovare più tardi. Se continui ad avere questo problema, contatta [email protected]
Torna a Healio

Categorie: Articles

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *